BIOTECNOLOGIE ROSSE

Condividi

slide_rossa

Red biotech (biotecnologie rosse) o biotecnologie farmaceutiche

Collegate alla medicina, sono principalmente utilizzate per la salute umana, per la veterinaria e nell’industria farmaceutica; si prefiggono lo scopo di sviluppare nuovi farmaci e nuovi procedimenti di prevenzione e trattamento di patologie.

Alcuni esempi di biotecnologie rosse sono lo sviluppo di terapie cellulari per la cura del cancro o di malattie neurodegenerative, la produzione di nuovi vaccini contro malattie a larga diffusione come l’AIDS, il tetano o la difterite.

Un’altra applicazione è la terapia genica, ovvero l’utilizzo delle tecniche derivanti dal DNA ricombinante per inserire nelle cellule del paziente un gene, in modo da controbilanciare, silenziare o eliminare la causa della malattia. Anche la diagnosi di un tumore può essere facilitata da particolari molecole sintetizzate in grado di legare selettivamente una massa tumorale, come nel caso degli anticorpi monoclonali.

I campi di applicazione possono essere ricondotti ai seguenti principali settori:

Molecular Farming, la produzione a partire da piante o animali di proteine ricombinanti, anticorpi, i vaccini, alcuni enzimi, ecc., da utilizzarsi in campo diagnostico o terapeutico

Terapeutici, sviluppo di farmaci e di terapie basate su geni o cellule nei quali il DNA è direttamente utilizzato come una sostanza farmaceutica.

Tissue engineering, che ha come obiettivo quello di rigenerare gli organi e i tessuti malati o danneggiati, promuovendo la rigenerazione di un tessuto in tutta la sua complessità e stimolando la riattivazione dei meccanismi endogeni di riparazione, attraverso l'uso di cellule staminali, nuovi biomateriali e fattori di crescita.

Drug delivery, tecnologie per veicolare i farmaci a un sito specifico mediante ottimizzazione del loro assorbimento e della loro distribuzione (materiali avanzati, liposomi, anticorpi, terapia cellulare, etc.).

Diagnostica molecolare, test e metodiche basati su sonde a DNA/RNA per la diagnosi, la prognosi e l'individuazione di eventuali predisposizioni a specifiche patologie e per l'analisi di meccanismi patogenetici.

Drug discovery, sintesi, ottimizzazione e caratterizzazione di drug candidate, sviluppo di saggi, attività di screening e validazione sui farmaci.


<< Torna indietro